Sibillini Guides, insieme al fedele “amico” a quattro zampe, vi accompagnerà sul campo e potrete fare un’esperienza unica.
Osserverete come si svolge la ricerca e la raccolta del tartufo  nero di Norcia, sia esso estivo o invernale. Vivrete così una giornata da veri “cavatori”.

“La parola Tartufo è il nome comune con il quale sono indicati i corpi fruttiferi (sporocarpi)  di funghi che compiono il loro intero ciclo vitale sotto terra (ipogei) appartenenti al genere Tuber. Devono obbligatoriamente vivere in simbiosi con piante arboree per produrre il prezioso sporocarpo. Sono formati da una parete esterna detta peridio, il quale può essere liscio o sculturato e di colore variabile dal chiaro allo scuro. La massa interna, detta gleba, di colore variabile dal bianco al nero, dal rosa al marrone è percorsa da venature più o meno ampie e ramificate che delimitano degli alveoli in cui sono immerse delle grosse cellule (gli aschi)   contenenti le spore. Le caratteristiche morfologiche del peridio, della gleba, degli aschi e delle spore, sommati alla dimensione ed alle caratteristiche organolettiche permettono l’identificazione delle specie di tartufo” (Tuber.it).

Nel territorio del Comune di Norcia sono presenti prevalentemente due specie di tartufo, il Tuber Melanosporum Vitt detto volgarmente tartufo nero pregiato e il Tuber Aestivum Vitt detto volgarmente tartufo d’estate o scorzone…

Per altre curiosità vi aspettiamo al Tour!!!